Archivi tag: Sicilia

SAI QUAL’E’ IL PROBLEMA DELLA SICILIA?

Non è il traffico…

C’è chi dice di aver vinto, chi di non aver perso e chi dice che il vero vincitore è il partito dell’astensionismo. Secondo me, se vince l’astensionismo è una sconfitta per tutti perché la maggioranza non si esprime e viene però governata da una maggioranza politica espressa da una minoranza. Allora concludo che quelli del partito dell’astensionismo si vogliono male…

Il voto in Sicilia lo interpreto come un voto non anti-politico, anti-casta, anti-partito ma come un voto contro la classe dirigente che ha governato la Regione. Non a caso il primo partito siciliano oggi è il M5S.  Abbiamo ascoltato tante volte in questi giorni pre-elettorali che la Sicilia ha sempre avuto un ruolo determinante per disegnare gli equilibri nazionali, ma in questo risultato vedo un sentimento regionale che riflette quello nazionale, niente di più. Anche in Sicilia il desiderio di cambiamento è forte.

In una sola cosa la Sicilia anticipa il quadro nazionale: il centro-sinistra da solo non può governare, non arriva ai numeri necessari per poter esprimere una maggioranza parlamentare. E da questo dato si aprono infiniti scenari.

Ma perché il movimento di Grillo è il primo partito in Sicilia e sta riscuotendo consensi in tutta Italia? Presto detto: Si chiedono sacrifici ai cittadini ma per i dirigenti politici questa parola pare non significare nulla. Questa situazione irrita profondamente i cittadini. Ma cosa deve pensare una persona che viene a conoscenza di quanti privilegi hanno i politici? Cosa deve pensare una persona che sa quanti soldi gestiscono i partiti senza l’obbligo della rendicontazione? Cosa deve fare un cittadino che si vede aumentare le tasse e le bollette, ma non lo stipendio, di fronte alla politica che pare insensibile alla parola sacrifici? Di fronte alla difesa della casta l’unica soluzione è premiare chi non appartiene a questa casta. Ed è racchiuso in queste domande il successo del M5S.  Se da una parte si parla il politichese, dall’altra si parla alla gente, alle persone. Al vecchio, poco pulito, si preferisce il nuovo, agitato non mescolato.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: